Prestiti SBP

La guida economica indispensabile!

Fisconline

Fisconline è il fondamentale servizio dell’Agenzia delle Entrate con cui è possibile entrare in contatto con la Pubblica amministrazione e svolgere diverse pratiche burocratiche, senza bisogno di una presenza fisica negli uffici. Se c’è una caratteristica per la quale l’Italia è sicuramente rimasta indietro rispetto agli altri paesi europei, è la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione. Ormai negli ultimi anni stiamo sentendo queste parole ad ogni ora del giorno e della notte, come se ripetere questo mantra significhi attuare queste innovazioni.

Ma, a dir la verità, negli ultimi tempi il Governo sta lavorando molto su questo fronte, ed i risultati si iniziano a vedere. Certo, non siamo in Inghilterra o in Svezia, ancora molti Istituti pubblici non dialogano tra di loro come dovrebbero, ma rispetto a dieci anni fa si può tranquillamente affermare di essere sulla strada giusta.

fisconlineOrmai quasi tutti gli uffici hanno un sito web abbastanza fruibile, anche se non in tutti i casi è possibile espletare tutti i servizi online ed è necessario recarsi presso le sedi fisiche. Anche sul campo della comunicazione tra i vari uffici, senza gravare maggiormente il cittadino, il margine di miglioramento è notevole, ma la strada sembra segnata.

Tra i tanti servizi online nati negli ultimi anni, i più utilizzati sono sicuramente quelli che riguardano il pagamento delle tasse, i rapporti con la Pubblica Amministrazione ed i servizi della PA, i rapporti con Istituti come l’Agenzia delle Entrate, Equitalia, l’INPS, l’INAIL, etc.. In particolare, dopo l’INPS, uno dei siti online istituzionali più visitati è senza dubbio il sito dell’Agenzia delle Entrate.

Fisconline: servizi agenzia delle entrate senza codice pin

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è possibile effettuare alcune operazioni anche se non si è in possesso del codice PIN. Tra queste è possibile richiedere una nuova tessera sanitaria o il proprio codice fiscale, inserire targa, cavalli e kw della propria automobile e calcolare l’importo preciso del bollo auto e del super bollo, consultare l’archivio Vies delle partite IVA comunitarie, calcolare la tassazione da applicare agli atti giudiziari, controllare la veridicità dei contrassegni telematici e controllare il numero di una partita IVA o di un codice fiscale.

Servizi online agenzia delle entrate con pin

L’Agenzia delle Entrate fornisce tutta una serie di servizi online, previa la registrazione e l’ottenimento del codice PIN. Con questi servizi è possibile richiedere le dichiarazioni precompilate, pagare le tasse, i contributi e le imposte, inviare la propria dichiarazione dei redditi, registrare contratti di locazione, richiedere assistenza sulle cartelle di pagamento.

Oppure tramite l’accesso al Cassetto Fiscale online tramite il proprio codice PIN, è possibile consultare le proprie dichiarazioni fiscali, i dati catastali dei propri beni immobili registrati, i pagamenti effettuati usando i modelli F23 ed F24, tutti i rimborsi eventualmente ricevuti o comunque qualsiasi tipo di atto registrato presso l’Agenzia delle Entrate e gli studi di settore.

Fisconline: come ottenere il codice pin

Per consultare qualsiasi tipo di servizio dell’Agenzia delle Entrate, è necessario avere il proprio codice PIN, che è possibile ottenere tramite tre vie differenti, online, con il proprio smartphone o tablet oppure recandosi presso gli uffici dell’Agenzia.

In quest’ultimo modo è necessario presentarsi muniti del proprio documento d’identità valido, e si riceverà la prima parte del proprio codice PIN, la password da usare all’inizio per le prime operazioni e tutte le indicazioni precise per ottenere la seconda parte del codice PIN andando sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Se la richiesta viene effettuata tramite una persona delegata, essa riceverà sempre la prima parte del codice PIN, mentre la seconda parte insieme alla password iniziale sarà recapitata per mezzo posta al proprio domicilio. Per quanto riguarda le richieste effettuate tramite smartphone o tablet, è necessario scaricare l’apposita app o dal sito dell’Agenzia o negli store per applicazioni, e seguire tutte le indicazioni riportate.

Se si sceglie di richiedere il codice PIN tramite internet, è necessario andare sull’apposita pagina del sito dell’Agenzia,  ed inserire alcuni dati personali contenuti nella propria dichiarazione dei redditi, in modo da ottenere subito la prima parte del codice, mentre la seconda parte e la password iniziale saranno inviati per posta al proprio domicilio.

Per i possessori della CNS, la Carta Nazionale dei Servizi, è possibile riuscire ad ottenere direttamente in una sola volta sia l’intero codice PIN che la password iniziale.

Registrazione Utente Entratel

Per ottenere qualsiasi tipo di servizio o semplicemente per richiedere il proprio codice PIN, è necessario anticipatamente registrarsi sul sito dell’Agenzia delle Entrate. I servizi disponibili sono due a seconda della tipologia del richiedente i servizi telematici, Entratel e Fisconline.

Per quanto riguarda Entratel, questo servizio è dedicato ad intermediari, Pubbliche Amministrazioni, società, Enti e contribuenti che debbano presentare la dichiarazione dei sostituti d’imposta per più di 20 elementi, il modello 770 semplificato.

Il servizio Fisconline invece è usufruibile da tutti i contribuenti che richiedono l’accesso ai servizi come persone fisiche, anche se residenti all’estero, e dalle società, Enti e contribuenti che presentano la dichiarazione dei sostituti d’imposta fino ad un massimo di 20 elementi.

Registrazione Utente Fisconline

Per registrarsi a Fisconline bisogna andare sulla pagina del sito dell’Agenzia delle Entrate  e scegliere tra le varie tipologie di richiedente, se persona fisica, se persona fisica con la Carta Nazionale dei Servizi, se cittadino italiano residente all’estero o se soggetto o società che presentano la dichiarazione dei sostituti d’imposta per massimo 20 elementi.

In seguito è necessario leggere la dichiarazione di tutela della privacy e di trattamento dei dati personali, siglare l’avvenuta lettura e la presa di conoscenza del trattamento riservato, e procedere con l’invio della richiesta del proprio codice PIN.

Servizi disponibili tramite fisconline

Per tutte le tipologie di richiedenti abilitate al servizio Fisconline, tramite il proprio codice PIN e la password è possibile accedere a tutta una gamma di servizi in modo da avere una relazione diretta con l’Agenzia delle Entrate. I servizi online sono di tipo fiscale, come gli avvisi tramite sms od email, con i quali è possibile ricevere tutte le informazioni e gli avvisi riguardo ai nuovi servizi o agli aggiornamenti dei programmi già esistenti dell’Agenzia, o riguardo allo stato dei propri pagamenti o delle proprie dichiarazioni e richieste inviate online.

È possibile accedere al proprio Cassetto Fiscale, per consultare tutte le informazioni fiscali riguardo al proprio profilo, come l’anagrafica, le dichiarazioni fiscali, condoni e concordati, rimborsi, versamenti tramite F23 ed F24, dati patrimoniali, studi di settore, stato di iscrizione al Vies. Questo servizio è sempre attivo, 7 giorni su 7, tranne che dalle 5 alle 6 di mattina per operazioni di manutenzione del sistema operativo.

Si può accedere al servizio Civis, che permette di richiedere deleghe per gli F24, assistenza per il controllo della dichiarazione, sugli avvisi telematici ricevuti o in merito alle cartelle di pagamento ed alle comunicazioni in genere. Oppure è possibile effettuare una serie di comunicazioni, come la fatturazione di un contribuente in un paese estero, modifiche al proprio domicilio per le comunicazioni via web, richieste di accesso o cancellazione dagli archivi Vies o di variazione dei dati per i soggetti diversi dalle persone fisiche.

È possibile inviare tutta una serie di documenti o procedere all’annullazione dei documenti già inviati. Per inviare i documenti è necessario compilare il proprio documento tramite l’uso di un software messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate o di qualsiasi altro programma purché sia conforme alle direttive dell’Agenzia, preparare il file attraverso l’autenticazione, usando l’apposita app “File internet” del servizio Fisconline, inviare il documento e visualizzare e stampare la propria ricevuta di invio corretto ed accettato del file in questione.

Si può accedere al servizio Unico Web, che permette di compilare ed inviare direttamente online senza bisogno di ricorrere ad alcun software il modello Unico, da persone fisiche non soggette agli studi di settore, senza ulteriori redditi derivanti da partecipazioni o che non devono effettuare la dichiarazione Iva.

È possibile usare il programma sul sito F24 Web o scaricare l’apposito programma, per compilare il modello di versamento F24. Usando il modello F24 Web, si può procedere direttamente all’invio una volta terminata la compilazione, senza alcun tipo di costo, il servizio è completamente gratuito. Si può entrare nell’area Fatture e corrispettivi, che fornisce servizi di assistenza per le fatture elettroniche, sia per la loro compilazione che per l’invio e l’archiviazione, inviare i dati delle proprie fatture all’Agenzia delle Entrate, richiedere ed ottenere i certificati necessari per la compilazione delle fatture medesime.

È possibile accedere al servizio Interrogazione del registro delle comunicazioni, un servizio gratuito per controllare la pratica di cancellazione di un’ipoteca, oppure utilizzare un software specifico messo a disposizione dall’Agenzia dell’Entrate, per compilare ed inviare segnalazioni in merito ad anomalie della propria situazione rispetto agli studi di settore.

Si può accedere al servizio che permette di richiedere online i rimborsi IVA e di fornire direttamente le proprie coordinate bancarie per l’accredito del rimborso, od accedere alla sezione ricevute, dove è possibile stampare ricevute per qualsiasi documentazione o richiesta inviata all’Agenzia online.

È possibile accedere al programma RLI web, che permette di effettuare le registrazioni dei contratti di locazione, od effettuare comunicazioni all’Agenzia in merito a proroghe, cessioni e aprire o cessare la cedolare secca. Inoltre, è possibile richiedere direttamente un duplicato della tessera sanitaria o del codice fiscale.

Servizi catastali ed ipotecari

Tramite Fisconline, è possibile accedere online sul sito dell’Agenzia delle Entrate a tutta una serie di servizi catastali ed ipotecari, a seconda del soggetto richiedente. Per tutto il personale abilitato delle Istituzioni, degli Enti e della P.a., è possibile accedere al portale per i Comuni, consultare banche dati istituzionali, compilare ed inviare l’Unico telematico, richiedere planimetrie catastali ed effettuare segnalazioni online in merito a iscrizioni di ipoteca, iscrizioni di vendita per pignoramento immobiliare e richieste di cancellazione di ipoteche e pignoramenti.

Per quanto riguarda i cittadini privati ed i professionisti, essi possono compilare ed inviare l’Unico telematico, effettuare aggiornamenti della banca dati catastale e di quella ipotecaria, del Catasto fabbricati e del Catasto terreni, effettuare la cancellazione semplificata dell’ipoteca o un estratto delle mappe catastali.

Inoltre per questi soggetti è possibile anche effettuare operazioni di volture e risultanze catastali, utilizzare la piattaforma Sister per consultazioni delle banche dati per visure, ricerche ed ispezioni ipotecarie, mentre soltanto i professionisti abilitati al servizio come notai e tecnici possono consultare le planimetrie di qualsiasi unità immobiliare, tranne gli immobili di categoria B/3, D/5 e E/5.

Servizi Fisconline per Enti

L’Agenzia delle Entrate, grazie alla stipula di speciali convenzioni, permette dietro compilazione di una richiesta telematica completa di regolamenti di legge e finalità istituzionali della richiesta, di accedere all’archivio dell’Anagrafe Tributaria per tutti gli Enti istituzionali autorizzati.

Inoltre, grazie al programma di cooperazione informatica, questi Enti, sempre dietro richiesta ed autorizzazione, possono usufruire di diversi programmi, software, assistenza, e servizi messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, in modalità telematica.

Servizi tramite Spid

Lo SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, è il nuovo sistema che permette di consultare ed usufruire dei servizi per tutti i privati autorizzati e le Pubbliche Amministrazioni tramite un’unica identità digitale. Il servizio è entrato da poco in funzione, ed al momento è possibile usufruire dei servizi relativi alle fatture ed alle dichiarazioni precompilate.

Sportello Unico Registrazione Mos

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione il Mini, lo Sportello Unico per le registrazioni Moss. Il Moss è il regime facoltativo per le prestazioni IVA, per i servizi B2C di telecomunicazioni, teleradiodiffusione ed elettronici. Si tratta di registrazioni che vengono fatte all’interno della Comunità Europea, e per i soggetti residenti al di fuori ma che hanno una stabile organizzazione in uno o più Stati membri.

Tramite queste registrazioni, i soggetti possono trasmettere telematicamente dichiarazioni IVA ed effettuare i versamenti dovuti. Tutta la documentazione sarà poi inviata automaticamente a tutti gli stati membri coinvolti nelle comunicazioni.

SID

L’ultimo dei servizi disponibili tramite Fisconline sul portale dell’Agenzia delle Entrate è il SID, il Sistema di Interscambio dei Dati. Si tratta di un sistema d’interscambio automatico dei dati per tutti quei soggetti autorizzati, tra Pubbliche Amministrazioni, Enti, Società e ditte individuali. Oltre che essere registrati a Fisconline oppure a Entratel, per poter accedere al SID è necessario accreditare e selezionare un nodo di interscambio. Per effettuare questa operazione è necessario eseguire tutta la procedura, consultando la guida in formato pdf presente sul sito.

Con questo servizio, i soggetti accreditati possono usufruire di due diverse modalità di trasmissione e comunicazione dei flussi di dati, come la modalità FTP dedicata ai file non superiori ai 20 MB tramite l’utilizzo della Posta Elettronica Certificata, cioè la PEC.

In questo caso è possibile usare un proprio nodo di interscambio, oppure usare uno dei nodi messi a disposizione per terze parti per la trasmissione dei dati. In quest’ultimo caso però non è possibile usare il nodo di interscambio per inviare dati e file, ma è soltanto usare la modalità di trasmissione dei flussi e di consultazione.

Pubblicità

Prestiti SBP © 2015 - P.I. 10780011002