Prestiti SBP

La guida economica indispensabile!

Come funziona il trading online

tradingOggi il mondo è cambiato rispetto a 4 o 5 anni fa. E’ sempre più necessario avere una gestione ottimale delle proprie finanze e, in particolar modo, dei propri investimenti. E’ questo uno dei motivi principali per cui il trading online si è così tanto sviluppato fino a diventare una cosa alla portata di tutti. 

Inutile dire che il mondo del trading finanziario non è come molti siti di informazione lo vogliono far passare. Si tratta di un settore molto complesso dove non ci si può inventare nulla. Non si può pensare di diventare un trader da un giorno all’altro perchè il rischio è quello di perdere soldi.

In questa guida analizzeremo tutti i principali strumenti, i segreti e gli aspetti fondamentali necessari per fare trading online gestendo i propri investimenti in modo totalmente autonomo rispetto a banche e società finanziarie.


CLICCA QUI PER SCARICARE SUBITO LA GUIDA GRATUITA AL TRADING ONLINE


Come funziona il trading nel 2016

Al giorno d’oggi avere il pieno controllo dei propri investimenti è una cosa fondamentale. Ovviamente questo discorso vale solo per coloro abbiano un minimo di conoscenze in questo settore (conoscenze che grazie al tanto materiale disponibile è possibile apprendere velocemente).

Oggi, infatti, le tecnologie ci permettono di avere la possibilità di investire con strumenti professionali. Chiunque può aprire un conto di trading ed essere operativo su forex, mercati azionari e obbligazionari. Tutt’altra cosa è poi saperli usare questi strumenti. Proprio per questo alla base di tutto c’è la conoscenza.

Prima di fare anche solo un piccolo investimento, nel mondo del trading online, è necessario avere le giuste competenze, saper usare gli strumenti e, soprattutto, avere una strategia che permetta di non andare allo sbaraglio. Vediamo, ora, come funziona il trading da un punto di vista pratico:

  1. Apro un conto di trading: oggi tutte le principali banche online permettono di accedere ad una piattaforma di trading. Se sei interessato a gestire i tuoi investimenti assicurati che la banca presso cui decidi di aprire un conto ti permetta di operare sui mercati con strumenti professionali. Se ne hai già uno che non prevede questa possibilità sappi che ci sono molti broker online che permettono di aprire conti dedicati solo agli investimenti.
  2. Verso dei soldi: per rendere attiva la piattaforma di trading devi avere un capitale versato sul conto. Ci sono banche e broker che permettono di operare anche con piccolissime somme. I trader che investono seriamente sostengono che con meno di 20-30 mila euro sia impossibile applicare una strategia seria. Diciamo che oggi ci sono tantissime possibilità diverse.
  3. Immetto un ordine sul mercato: una volta che si è operativi si può pensare di immettere un ordine sul mercato. Ovviamente non si deve neanche lontanamente pensare di poter fare operazioni a caso, magari perchè qualche amico ci ha consigliato un determinato titolo. Ogni operazione deve essere frutto di una strategia ben precisa che permetta di valutare il rapporto rischi benefici.

Come imparare le basi del Trading online

Come abbiamo visto nell’articolo su come investire in borsa oggi, la gestione del rischio è fondamentale. Per poter iniziare a fare trading bisogna, quindi, avere un livello di conoscenza di base degli strumenti necessari. Per prima cosa bisogna saper utilizzare una piattaforma di investimento (come immettere un ordine, come impostare stop loss e take profit, ecc.).

In secondo luogo è molto importante avere nozioni di base sulle diverse tipologie di asset: valute, azioni, obbligazioni, materie prime, ecc. Sicuramente può aiutare anche sapere come funzionano strumenti speculativi come i contratti per differenza, i futures o le opzioni, così come si rivela quasi indispensabile saper fare analisi tecnica, ossia analizzare il grafico di un determinato asset.

Per imparare tutte queste nozioni si possono intraprendere diverse strade:

  • libri: sul mercato esistono tantissimi libri che permettono di studiare le basi del trading, così come l’analisi tecnica e il funzionamento dei mercati finanziari. I prezzi vanno dai 10 euro ad oltre 150 euro, a seconda dalla qualità dei contenuti e dall’autorevolezza dell’autore.
  • corsi di formazione: ovviamente esistono anche dei corsi di formazione, più o meno completi, sia per chi è a livello base si per chi vuole specializzarsi in settori molto tecnici. Ovviamente il costo è molto alto, si può partire da qualche centinaio di euro fino ad arrivare a diverse migliaia.
  • webinar: questi eventi gratuiti sono utilissimi specialmente per chi è autodidatta oppure vuole approfondire solo determinati argomenti. Si tratta di videoconferenze dove, si vanno ad analizzare singole strategie di investimento.

I migliori mercati su cui fare trading

Il più classico dei mercati finanziari è quello delle azioni. In sostanza si può acquistare una o più azioni di una società. Le azioni non sono altro che quote di una società. Pertanto se compro 100 azioni della Apple avrò, di fatto, acquistato una frazione infinitesimale di quella società.


CLICCA QUI PER SCARICARE SUBITO LA GUIDA GRATUITA AL TRADING ONLINE


Il mercato azionario è, forse, quello più semplice per affinità di ragionamento e, proprio per questo, molti partono da li quando si avvicinano a questo mondo. Un altro settore molto interessante, per quel che riguarda il trading online, è quello relativo alle valute, ossia il forex.

Fare trading sul forex è consigliabile solo se si hanno delle competenze adeguate in quanto è più un mercato speculativo che di investimento vero e proprio. Da non sottovalutare neanche le materie prime (petrolio, oro, argento, grano, gas, ecc.) e il mercato dei titoli obbligazionari.

Ogni mercato, ogni asset ha delle caratteristiche differenti e richiede, di conseguenza, delle strategie diverse. Solitamente anche i migliori trader del mondo tendono a specializzarsi, durante la propria carriera, in un determinato settore. Tuttavia conoscerli tutti è molto importante se si vuole adottare una buona diversificazione, cosa fondamentale quando si fa trading.

Trading online: la nostra opinione

Molti ci chiedono, sapendo che ci occupiamo anche di finanza personale, se il trading online conviene. A questo proposito non possiamo fare altro che condividere la nostra opinione con te. Il nostro parare su questo argomento è molto complesso e non si può riassumere in poche parole.

Oggi gestire i propri soldi da soli è, per quanto ci riguarda, fondamentale. E pure qualora si decidesse di affidare i soldi alla banca o a qualche consulente finanziario è bene avere una cultura di base in questo settore perchè così si potrà essere sempre consapevoli di come i nostri soldi vengono investiti.

Ti ricordi lo scandalo di Banca Etruria? Gli investitori denunciarono che le banche avevano promesso di investire i soldi in strumenti sicuri, per poi scoprire che vennero messi in obbligazioni ad altissimo rischio. Il problema è che le persone hanno investito con troppa superficialità, senza andare a capire cosa fossero quegli strumenti. Certo, con questo non vogliamo giustificare le banche che, al contrario, dovevano essere certi che chi investiva soldi avesse capito la natura e i rischi degli strumenti in questione.

Ma parliamoci chiaro. Qual è l’unico modo per non essere fregati? A dir la verità ne hai 2: fare trading online e conoscere gli strumenti finanziari. Nel primo caso sei tu responsabile dei tuoi soldi. Se li perdi è colpa tua. Nel secondo caso puoi affidare i soldi a chi ha maggiori capacità di investire nel trading ma sempre controllandone l’operato e con la consapevolezza di sapere quale rischio ti stai assumendo.

Riassumendo: qualsiasi sia la tua intenzione avere delle basi nel campo del trading è una prerogativa fondamentale per la corretta gestione delle tue finanze e dei tuoi investimenti. Diversamente non potrai far altro che affidarti a terzi con la speranza di trovare una persona onesta che faccia i tuoi interessi.

Pubblicità

Prestiti SBP © 2015 - P.I. 10780011002