Prestiti SBP

La guida economica indispensabile!

Come velocizzare la pratica di mutuo

mutuo veloceQuante volte abbiamo sentito i nostri lettori lamentarsi della lentezza delle banche nella gestione delle pratiche di mutuo? Eppure oggi abbiamo tutti i mezzi tecnologici per poter effettuare i controlli del caso in tempi davvero rapidi. Purtroppo gli istituti di credito, per un motivo o per un altro, si portano dietro ancora una lentezza burocratica spaventosa.

Ovviamente non ci stiamo riferendo a tutti gli istituti di credito, in quanto alcune banche hanno effettivamente fatto dei notevoli passi in avanti. Detto questo, quello che molti si domandano è se ci sia qualcosa che un cliente può effettivamente fare per poter ottenere un mutuo veloce.

In effetti ci sono alcune accortezze che possono aiutare a velocizzare i tempi di erogazione di un finanziamento. In questa breve guida cercheremo di capire come funziona un mutuo e cosa possiamo fare per poter rendere effettivamente più veloce la pratica.

Mutuo veloce: ecco cosa fare

Per prima cosa vediamo cosa possiamo fare, nel nostro piccolo, quando abbiamo bisogno di un mutuo, qualsiasi esso sia (ristrutturazione, acquisto, ecc.). Cominciamo subito con il dire che la scelta dell’istituto di credito è un aspetto molto importante. Per tutelarci possiamo, all’atto della richiesta di preventivo e di fattibilità del finanziamento, chiedere al funzionario di turno le tempistiche di erogazione specificando la nostra eventuale urgenza.

Ovviamente, come abbiamo già detto per i prestiti personali, anche per un mutuo è molto importante che il cliente abbia tutti i documenti che occorrono alla banca. Ogni volta che manca un documento la pratica si ferma e rimane in attesa di integrazione, e questo non deve accadere se abbiamo bisogno di un finanziamento veloce.

I documenti che normalmente occorrono dipendono anche dalla finalità del mutuo. Se si tratta di un mutuo per l’acquisto di un immobile, oltre ai classici documenti relativi al reddito (busta paga, cud, pensione, ecc.), occorrono anche i documenti relativi all’immobile. Ovviamente la banca avrà bisogno di una perizia e affiderà la pratica al proprio perito di fiducia. Le tempistiche, solitamente, sono di un paio di settimane per avere delibera e approvazione della pratica, ma alcuni istituti di credito necessitano di tempi ancora maggiori.

Mutui veloci: tutto quello che devi sapere

Molto, a dire la verità, dipende anche dal momento storico. In questo periodo le banche non sono particolarmente entusiaste di erogare finanziamenti (anche se è un contro senso perchè dovrebbe essere l’attività primaria, ma ne abbiamo già parlato nelle scorse settimane). Questo per dire che l’istituto di credito non ha paura di farsi scappare il cliente, quindi ha il coltello dalla parte del manico.

Una soluzione può essere, in alcuni casi, quella di affidarsi ad un consulente che possa fare da tramite tra noi e la banca. Magari la sua provvigione potrà sembrarci un esborso importante, ma potrebbe farci risparmiare tempo e denaro (se lavora bene) in quanto ci darà modo di scegliere il mutuo più economico e con l’erogazione più veloce, in funzione di quelle che sono le nostre esigenze.

Infine vogliamo rispondere alla domanda di un nostro lettore: ottenere un mutuo online è una soluzione veloce? La risposta è, come sempre, si. Il web permette alle banche di gestire le pratiche molto più velocemente e, pertanto, può far risparmiare molto tempo nella fase iniziale.

Pubblicità

Prestiti SBP © 2015 - P.I. 10780011002