Prestiti SBP

La guida economica indispensabile!

Prestiti a fondo perduto: come funzionano?

finanziamenti-fondo-perdutoCome funzionano i finanziamenti a fondo perduto? Questo è quello che si domandano molti italiani visto che le informazioni su questo complesso argomento non sono poi così tante.  I prestiti a fondo perduto sono dei particolari prodotti agevolati che permettono di ottenere una somma di denaro che non va restituita.

In definitiva si potrebbe dire che i finanziamenti a fondo perduto siano, in sostanza, una sorta di concessioni di capitale che non verranno richieste dal soggetto che le eroga. Questi prodotti sono rivolti, solitamente, alle aziende o a particolari tipologie di cittadini e rappresentano un’opportunità quasi unica.

FAI UN PREVENTIVO GRATUITO E TROVA IL MIGLIOR PRESTITO ONLINE: CLICCA QUI!

Fin qui non abbiamo fatto altro che dire cosa sono i prestiti a fondo perduto, ma come funzionano davvero e quali sono i criteri per ottenerne uno? Quello che vogliamo fare con questa guida è offrirti una risorsa unica nel suo genere, che ti permetta di avere gli strumenti giusti per poter accedere a questi prodotti.

Come accedere ai finanziamenti a fondo perduto

Per prima cosa va detto che questa tipologia di prestiti sono rivolti, solitamente, all’imprenditoria femminile, giovanile o alle nuove start up. In alcuni casi vi sono anche finanziamenti che vengono erogati ad aziende già esistenti e consolidate purchè investano in determinati settori considerati strategici.

Per capire come accedere a questi prestiti bisogna prima capire chi è l’ente che li eroga. In alcuni casi si tratta di finanziamenti europei, in altri casi erogati o gestiti dallo stato o dalle regioni. Ogni tipologia di prestito a fondo perduto ha delle modalità di richiesta differenti e, proprio per questo, è sempre molto difficile poter dare delle direttive di massima che si adattino a tutti. Nonostante questo cerchiamo di capire meglio come fare.

Finanziamente europei a fondo perduto

Per prima cosa va detto che i finanziamenti europei sono quelli più famosi. L’Italia, spesso, non riesce a sfruttare tutta la disponibilità di prestiti che l’Europa ci mette a disposizione e questo, ovviamente, è un gran peccato. Va detto che approfittare dei fondi europei non è semplice perchè questi non vengono pubblicizzati come dovrebbero e molti si perdono nei vari iter burocratici.

Tuttavia l’opportunità è talmente grande che non può e non deve essere sprecata. Se vuoi investire in un’attività devi capire se i finanziamenti europei a fondo perduto sono rivolti anche a te. Per avere maggiori informazioni in merito ti posso dare 2 consigli: il primo è quello di cercare dettagli e bandi sul sito dell’unione europea (http://europa.eu/index_it.htm), il secondo è quello di informarsi presso gli uffici della propria regione di residenza (ci arriviamo dopo nel dettaglio).

Al momento i fondi dell’unione sono destinati in gran parte per specifici settori quali istruzione, turismo, agricoltura e nuove tecnologie. Ovviamente non sono esclusi altri settori e, proprio per questo, è bene tenersi aggiornati sulle nuove opportunità direttamente sul sito dell’Unione Europea.

Prestiti statali a fondo perduto

Quando si parla di finanziamenti erogati dallo stato le cose si fanno molto complesse. In linea di massima i prestiti statali a fondo perduto sono rivolti a disoccupati o all’imprenditoria giovanile o femminile. In ogni caso questa tipologia di finanziamento agevolato non viene erogata di continuo, pertanto l’unico modo per poter avere informazioni in maniera tempestiva è rimanere aggiornati.

Per questa tipologia di prestiti il mio consiglio è quello di aggiornarsi sul sito http://www.impresainungiorno.gov.it/, in cui la pubblica amministrazione comunica le opportunità di finanziamento a fondo perduto (ma non solo, ovviamente) alle imprese con tanti di bandi e modalità per accedere ai fondi. Anche in questo caso posso dire che i finanziamenti sono rivolti, principalmente, all’imprenditoria giovanile e alle start up innovative.

Finanziamenti regionali a fondo perduto

Eccoci ai prestiti erogati dalle regioni. Va detto, subito, che le regioni sono gli enti preposti a gestire gran parte dei fondi europei. Proprio per questo abbiamo detto più volte di sentire gli uffici della propria regione per capire se vi sia la possibilità di ottenere un prestito agevolato a fondo perduto.

Solitamente questi prodotti vengono proposti con dei bandi di concorso che permettono di accedere ad una selezione dove, tutti gli aventi diritto, verranno classificati secondo dei requisiti di merito (o, comunque, requisiti specificati nel bando stesso) per decretare chi può accedere a questi prestiti così convenienti.

Qui di seguito alcuni esempi di finanziamenti regionali a fondo perduto:

  • Prestiti fondo perduto Emilia Romagna: finanziamenti per la ricerca e lo sviluppo con cui è possibile ottenere capitali a fondo perduto per ricerca (fino al 40% dell’investimento) e per sviluppo (fino al 20% dell’investimento) di attività innovative;
  • Prestiti a fondo perduto Calabria, Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Veneto (e tutte le altre regioni italiane): finanziamenti rivolti a sostenere l’insediamento di giovani agricoltori, di età compresa tra i 18 e i 39 anni, in un’impresa agricola operativa sul territorio nazionale.

Finanziamento a fondo perduto: da chi farsi aiutare

Nonostante tutte queste informazioni ottenere un prestito di questo tipo non sarà affatto facile. Proprio per questo ci tengo a precisare che esistono diverse società che si occupano di fornire assistenza alle persone che abbiamo bisogno di richiedere un prodotto di questo tipo.

Solitamente queste società offrono un servizio completo che va dall’analisi della fattibilità alla compilazione della domanda. Insomma si viene seguiti in tutto e per tutto e, per molti, può essere un aiuto fondamentale. Ovviamente la provvigione varia, da servizio a servizio, e non posso darti indicazioni di massima perchè sarebbero sbagliate. Ti basti sapere che solitamente applicano una percentuale sulla somma erogata.

Puoi leggere anche: guida al finanziamento auto

Detto questo, per come la vedo tutte le strade sono buone per poter approfittare di questa opportunità. Se sai come muoverti e hai voglia e pazienza di affrontare questo percorso allora vai da solo, altrimenti il rischio è quello di rinunciare senza ottenere nulla e, quindi, ti consiglio di farti aiutare. In ogni caso i prestiti a fondo perduto possono essere un’enorme opportunità per crearsi un lavoro o rilanciare la propria azienda.

Prestiti SBP © 2015 - P.I. 10780011002 Frontier Theme